amici story no image

Published on maggio 17th, 2011 | by Birra degli Amici

0

Storia di come gli Amici iniziarono a produrre la birra

Tutto iniziò in un lontano pomeriggio di gennaio, uno di quei pomeriggi di quotidiano cazzeggio che qualcuno non ha esitato a definire “infruttuoso”. Ne ho trascorsi così tanti che oramai la mia intera vita andrebbe classificata nella categoria “infruttuosa”. Sapete, io invece penso che quando si sta con gli amici, gli amici veri intendo, nessun attimo è sprecato. Niente di quello che si fa è “infruttuoso”. Anche le cose più stupide ed insignificanti assumono valore. Persino andare a fare il pieno di gpl il sabato mattina assieme al Secco diventa importante. La nostra vicenda ne è la dimostrazione.
Dicevamo… in quel pomeriggio di cazzeggio infruttuoso, Dildo e il Secco smanettavano senza sosta su e-bay. Totto, il fratello del primo, aveva da poco ricevuto in regalo un kit per fare la birra, ma non aveva ottenuto risultati esaltanti. Purtroppo per lui, infatti, a eccezione di rari casi, se non aggiungi il lievito non ottieni birra. Tutt’al più brodo. Magari aceto. La goffaggine di quel maldestro tentativo spinse i due a pensare: “possiamo farlo anche noi!” Eccoli quindi su e-bay a caccia del famigerato kit. Lo trovarono ad un prezzo onesto, circa 80 euro comprese spese di spedizione. Ogni favola che si rispetti vuole la sua suspance e destino volle che il kit si perdesse per strada, sbagliasse indirizzo, tornasse indietro per dirigersi infine nuovamente a Roma verso la meta. Nel mentre, anche Alessietto, venuto a sapere dell’acquisto, mostrò entusiasmo per l’iniziativa, così come Franky boy, quarto ed ultimo amico.

Nacque così Birra degli Amici, la birra di quattro grandi amici. Da un pomeriggio di cazzeggio venne fuori una passione inaspettata, un’esperienza entusiasmante. Ci siamo innamorati della birra, del processo di lavorazione e produzione, dei sapori, degli odori. Abbiamo imparato ad usare l’olfatto tanto quanto il gusto. Abbiamo conosciuto ed assaporato birre artigianali provenienti da tutto il mondo, di ogni stile e colore. Abbiamo esplorato i meandri di centinaia di birrerie romane. Insomma, siamo diventati dei veri maniaci!! La cosa più bella, è che fare la birra è diventato il nostro modo di metterci alla prova ma anche di ritrovarci, rilassarci e, soprattutto, divertirci. 

Come è venuta la nostra prima birra? Chi è Franky boy?? Ma queste sono altre storie…

(Visited 10 times, 1 visits today)


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑