autocostruzione no image

Published on giugno 29th, 2011 | by Birra degli Amici

0

IT’S HOP TIME!

Quale gioia! Ecco che fra le foglie del nostro luppoletto sono comparse le prime infiorescenze! Ahimè, come passa il tempo: sembra solo ieri che i nostri due piccoletti arrivarono in un pacco dalla Germania, tutti mezzi morti ed appassiti! Dopo un lungo anno, le nostre fatiche (principalmente del buon Dildo) hanno portato i loro frutti.Pianta di luppolo con fiori 
Era circa maggio dell’anno scorso quando acquistammo due piantine dal sito della eickelmann: una della varietà Perle, un classico tedesco, l’altra della varietà Northern Brewer, comune nelle birre britanniche. Come detto, le loro condizioni risultarono abbastanza precarie, ma si ripresero velocemente con la messa in terra. Dildo si si prese cura di loro, tendendo un filo di nylon su cui avrebbero dovuto crescere in altezza (“fino ad oltre 8 metri”)! Si vede che quell’anno non avevano tanta voglia di diventare grandi dato che non superarono il metro e ottanta. Con minore pretenzionsità, decise di farli crescere liberamente, lasciandoli arrampicare lungo la siepe del giardino. Funzionò. Quest’anno il piccolo luppoletto ha invaso la siepe ed è finalmente fiorito. Non fosse stato per Charly, il cane assassino di Massy Bimby che qualche settimana fa lo tranciò di netto con un mozzico, a quest’ora anche il povero Northern Brewer ci avrebbe regalato qualche gioia. Ora riposa in pace e ci guarda dal cielo…
Se anche voi voleste provare a coltivare il vostro luppolo, sul sito della eickelmann ne troverete diverse varietà a prezzi ragionevoli. L’unico consiglio è di aspettare fino a marzo dell’anno prossimo, quando le piantine potranno sopportare meglio lo stress del viaggio.
Noi, invece, non abbiamo che da attendere fino a fine agosto-inzio settembre, quando i fiori saranno pronti per la raccolta! Dopo averli fatti seccare saranno pronti a finire in pentola!
Birra degli Amici: solo luppoli italiani!




(Visited 14 times, 1 visits today)


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑