Luppoli

Pubblicato il 22 Mag, 2018 | da

0

Styrian Golding, il luppolo mitteleuropeo

Il luppolo Styrian Golding è una varietà originaria del centro Europa, in particolare della Slovenia e dell’Austria. Deve il suo nome alla regione della Stiria (Austria) dove era massivamente coltivato. Spesso è anche chiamato Savinjski Golding dal nome della Savinja, un fiume sloveno che scorre nella zona di coltivazione di questo celebre luppolo.

Anche se il nome direbbe il contrario, questa varietà non ha nulla a che vedere con il Golding. In realtà altro non è se non il clone mitteleuropeo del Fuggle, luppolo inglese di cui praticamente conserva le caratteristiche.

In passato era molto apprezzato per la sua resistenza ai parassiti e rappresentava il grosso della coltivazione di luppoli nel centro Europa. Oggi, pur apprezzandone l’aroma distinto e classico, si sono diffuse altre varietà che hanno messo lo Styrian in secondo piano.

Caratteristiche dello Styrian Golding

Come detto le sue caratteristiche ricordano molto da vicino quelle del Fuggle. Ha un aroma prettamente resinoso, erbaceo, terroso, qualche volta descritto anche come pepe bianco. Viene usato spesso come luppolo da amaro nelle Belgian Ale, mentre viene preferito come luppolo da aroma nelle ricette delle British Ale.

Composizione chimica

Andiamo ad analizzare nel dettaglio la composizione chimica del luppolo Styrian Golding.

  • Alfa acidi: 2.8% – 6%
  • Beta acidiç 2 – 3%
  • Olii totali: 0.6 – 1.5 ml/100 g
  • Mircene: 27 – 33 % tot
  • Umulene: 20 – 34% tot
  • Carofillene: 8 – 10 % tot
  • Farnesene: 2 – 5.5% tot
  • Linalolo: 0.6 – 1.1% tot

Sostituti dello Styrian Golding

Lo Styrian è un luppolo che si trova facilmente in commercio, sia online sia nei beershop. Di solito è uno di quei luppoli che non mancano mai nel frigo del più piccolo dei negozi di homebrewing, sia sotto forma di pellet che di coni.

Se proprio siete stati sfigati, o più probabilmente, non avete voglia di comprarlo, l’alternativa più comoda e sensata all’uso dello Styrian è il Fuggle. Il suo aroma è leggermente più agreste e pungente, ma non dovreste sentire una grossa differenza tale da compromettere lo stile della vostra birra artigianale.

(Visited 185 times, 1 visits today)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑